lunedì 6 febbraio 2012

Nulla di definito (barbette)



proprio nessuna voglia
di essere un ventriglio una galassia
di lingue amiche di strabuzzare
gli occhi in una giostra distesa
ciò che somiglia al culo di bottiglia
la processione delle santarelline
sostituite alla croisette di tartan e sputi
e che dio ti aiuti nel momento in cui sai
che sei proprio sgamato e non hai il passo
del paraculo od una mente esemplare
galleggi paramecio in una brodaglia
di paramicio in un simulacro odoroso
di provette di urina nel momento in cui sai
che il nulla sciocco è la tua avventura
nulla di definito disarcionavi
il tuo nulla tracannando bevanda
ma fu tempo sprecato e non ti servirà
profumano le lavande di troie provenzali
e i modi nella mimesi incerta
praticamente eguali
proprio nessuna voglia
di essere l’ incedere
o una forma di foglia

Nessun commento:

Posta un commento